top of page
  • Immagine del redattoreEmilio Mordini

Anoressia nervosa e disturbi del comportamento alimentare

Aggiornamento: 28 mar 2023


๐—”๐—ฐ๐—ฐ๐—ฎ๐—ฑ๐—ฒ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐—ฎ๐—น๐—ฐ๐˜‚๐—ป๐—ฒ ๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ๐˜€๐—ผ๐—ป๐—ฒ ๐˜‚๐—ป ๐—ฏ๐—ฒ๐—น ๐—ด๐—ถ๐—ผ๐—ฟ๐—ป๐—ผ ๐˜€๐—บ๐—ฒ๐˜๐˜๐—ฎ๐—ป๐—ผ ๐—ฑ๐—ถ ๐—บ๐—ฎ๐—ป๐—ด๐—ถ๐—ฎ๐—ฟ๐—ฒ. Quasi mai avviene allโ€™improvviso, molto piรน spesso รจ lโ€™esito di un processo che inizia in sordina, di cui parenti e amici si rendono conto solo in fasi molto avanzate. Questa malattia รจ conosciuta come โ€œanoressia nervosaโ€, espressione che significa letteralmente โ€œ๐˜ณ๐˜ช๐˜ง๐˜ช๐˜ถ๐˜ต๐˜ฐ ๐˜ฅ๐˜ฆ๐˜ญ ๐˜ค๐˜ช๐˜ฃ๐˜ฐ ๐˜ฑ๐˜ฆ๐˜ณ ๐˜ฎ๐˜ฐ๐˜ต๐˜ช๐˜ท๐˜ช ๐˜ฑ๐˜ด๐˜ช๐˜ค๐˜ฐ๐˜ญ๐˜ฐ๐˜จ๐˜ช๐˜ค๐˜ชโ€. Si tratta di un disturbo gravato da una mortalitร  importante, che โ€“ a seconda delle diverse statistiche โ€“ oscilla tra il 6% e il 20% dei malati.


๐—จ๐—ป๐—ฎ ๐˜ƒ๐—ผ๐—น๐˜๐—ฎ ๐˜€๐—ถ ๐—ฟ๐—ถ๐˜๐—ฒ๐—ป๐—ฒ๐˜ƒ๐—ฎ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐—นโ€™๐—ฎ๐—ป๐—ผ๐—ฟ๐—ฒ๐˜€๐˜€๐—ถ๐—ฎ ๐—ณ๐—ผ๐˜€๐˜€๐—ฒ ๐˜‚๐—ปโ€™๐—ฎ๐—ณ๐—ณ๐—ฒ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ฒ ๐—ฑ๐—ฒ๐—น๐—น๐—ฒ ๐—ด๐—ถ๐—ผ๐˜ƒ๐—ฎ๐—ป๐—ถ ๐—ฑ๐—ผ๐—ป๐—ป๐—ฒ, che si manifestava durante o poco dopo la pubertร , associandosi a disturbi ormonali, arresto della maturazione sessuale, amenorrea. Adesso sappiamo che forme di anoressia mentale si possono verificare in ogni etร , da quella infantile a quella piรน avanzata. Ci si รจ resi pure conto che lโ€™anoressia puรฒ colpire anche i maschi.


๐—œ๐—ป ๐—ฑ๐—ฒ๐—ณ๐—ถ๐—ป๐—ถ๐˜๐—ถ๐˜ƒ๐—ฎ, ๐—ถ๐—น ๐—บ๐—ผ๐—ฑ๐—ผ ๐—ถ๐—ป ๐—ฐ๐˜‚๐—ถ ๐—ผ๐—ด๐—ด๐—ถ ๐˜€๐—ถ ๐—ฐ๐—ผ๐—ป๐—ฐ๐—ฒ๐—ฝ๐—ถ๐˜€๐—ฐ๐—ฒ ๐—พ๐˜‚๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ฎ ๐—บ๐—ฎ๐—น๐—ฎ๐˜๐˜๐—ถ๐—ฎ ๐—ฒฬ€ ๐—ฝ๐—ฟ๐—ผ๐—ณ๐—ผ๐—ป๐—ฑ๐—ฎ๐—บ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ฒ ๐—ฐ๐—ฎ๐—บ๐—ฏ๐—ถ๐—ฎ๐˜๐—ผ rispetto al passato: la si considera parte di una variegata costellazione di affezioni del comportamento alimentare che hanno in comune un atteggiamento psicologicamente disturbato nei confronti del peso corporeo, dellโ€™aspetto fisico e dell'alimentazione (https://www.thelancet.com/.../PIIS0140-6736(20.../fulltext).


๐—ฆ๐—ถ ๐˜๐—ฟ๐—ฎ๐˜๐˜๐—ฎ ๐—ฑ๐—ถ ๐˜‚๐—ป๐—ฎ ๐—ฑ๐—ฒ๐—ณ๐—ถ๐—ป๐—ถ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ฒ ๐—บ๐—ผ๐—น๐˜๐—ผ ๐˜ƒ๐—ฎ๐—ด๐—ฎ, potendo comprendere varie forme di manipolazione alimentare dettata da percezioni alterate del proprio corpo. Il culturista che si sottopone a diete iperproteiche, assume farmaci anabolizzanti, si gonfia a dismisura continuando a vedersi perรฒ esile non sarebbe cosรฌ diverso dallโ€™adolescente scheletrica che rifiuta ostinatamente di mangiare perchรฉ รจ sicura di essere grassa.


๐—œ๐—ป๐˜๐—ฒ๐˜€๐—ฎ ๐—ถ๐—ป ๐—พ๐˜‚๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ผ ๐˜€๐—ฒ๐—ป๐˜€๐—ผ ๐—ฝ๐—ถ๐˜‚ฬ€ ๐˜ƒ๐—ฎ๐˜€๐˜๐—ผ, ๐—นโ€™๐—ฎ๐—ป๐—ผ๐—ฟ๐—ฒ๐˜€๐˜€๐—ถ๐—ฎ ๐—ฝ๐˜‚๐—ผฬ€ ๐—ฒ๐˜€๐˜€๐—ฒ๐—ฟ๐—ฒ ๐—ฐ๐—ผ๐—ป๐˜€๐—ถ๐—ฑ๐—ฒ๐—ฟ๐—ฎ๐˜๐—ฎ ๐—ฑ๐—ฎ๐˜ƒ๐˜ƒ๐—ฒ๐—ฟ๐—ผ ๐˜‚๐—ป๐—ฎ ๐—บ๐—ฎ๐—น๐—ฎ๐˜๐˜๐—ถ๐—ฎ ๐˜๐—ถ๐—ฝ๐—ถ๐—ฐ๐—ฎ ๐—ฑ๐—ฒ๐—น ๐—ป๐—ผ๐˜€๐˜๐—ฟ๐—ผ ๐˜๐—ฒ๐—บ๐—ฝ๐—ผ. Ciรฒ che รจ tipico del mondo in cui viviamo รจ la convinzione che il corpo sia un oggetto continuamente modificabile, una merce i cui pezzi di ricambio sono sempre a disposizione, una macchina che si puรฒ piegare con violenza ai propri voleri anche piรน estremi.


๐—Ÿโ€™ ๐—ถ๐—ฑ๐—ฒ๐—ฎ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐—ถ๐—น ๐—ฐ๐—ผ๐—ฟ๐—ฝ๐—ผ ๐˜€๐—ถ๐—ฎ ๐˜‚๐—ป๐—ฎ ๐—ฝ๐—ฟ๐—ผ๐—ฝ๐—ฟ๐—ถ๐—ฒ๐˜๐—ฎฬ€ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ฐ๐˜‚๐—ถ ๐—ฑ๐—ถ๐˜€๐—ฝ๐—ผ๐—ฟ๐—ฟ๐—ฒ nasce dal movimento femminista americano degli anni 1960. Questโ€™idea non รจ in nessun modo causa dei disturbi di cui parliamo โ€“ sia detto chiaro e senza equivoci di sorta โ€“ ma fornisce una visione del mondo che puรฒ contribuire a โ€œmascherareโ€ alcuni fenomeni patologici. Ad esempio, io sono convinto che molte forme di chirurgia estetica (compresa quella connessa alla โ€œrettificazione sessualeโ€), di tatuaggi, di piercing, di attenzione ossessiva a certi alimenti come il glutine, il lattosio e altri simili, siano forme non comprese dello stesso disturbo che genera anche lโ€™anoressia.


๐—ฆ๐—ฒ, ๐—ฐ๐—ผ๐—บ๐—ฒ ๐—ฐ๐—ฟ๐—ฒ๐—ฑ๐—ผ, ๐—ฎ๐—น๐—น๐—ฎ ๐—ฏ๐—ฎ๐˜€๐—ฒ ๐—ฑ๐—ถ ๐—พ๐˜‚๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ฎ ๐˜ƒ๐—ฎ๐—ฟ๐—ถ๐—ฒ๐—ด๐—ฎ๐˜๐—ฎ ๐˜€๐—ถ๐—ป๐˜๐—ผ๐—บ๐—ฎ๐˜๐—ผ๐—น๐—ผ๐—ด๐—ถ๐—ฎ vi รจ una violenta e fredda determinazione a manipolare il proprio corpo, a dominarlo come un burattinaio controlla un burattino, con lo stesso sadismo con cui un bambino si diverte a torturare una lucertola, allora andrebbe ripensato profondamente lโ€™approccio terapeutico verso questi pazienti. La maggior parte delle strategie terapeutiche sono oggi concepite allo scopo di modificare il comportamento alimentare, coinvolgendo dietologi, assistenti sociali, psicologi.


๐—ง๐˜‚๐˜๐˜๐—ฎ๐˜ƒ๐—ถ๐—ฎ, ๐—ถ๐—น ๐—บ๐—ฎ๐—น๐—ฎ๐˜๐—ผ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐˜ƒ๐—ฒ๐—ฑ๐—ฒ ๐—ถ๐—น ๐—ฝ๐—ฟ๐—ผ๐—ฝ๐—ฟ๐—ถ๐—ผ ๐—ฐ๐—ผ๐—ฟ๐—ฝ๐—ผ ๐—ผ๐—ฏ๐—ฒ๐˜€๐—ผ ๐—พ๐˜‚๐—ฎ๐—ป๐—ฑ๐—ผ ๐—ฒฬ€ ๐—ถ๐—ป๐˜ƒ๐—ฒ๐—ฐ๐—ฒ ๐—ฟ๐—ถ๐—ฑ๐—ผ๐˜๐˜๐—ผ ๐—ฎ ๐˜‚๐—ป๐—ผ ๐˜€๐—ฐ๐—ต๐—ฒ๐—น๐—ฒ๐˜๐—ฟ๐—ผ, macilento quando invece รจ una massa informe di muscoli, esplodere nel grasso per poi svuotarsi con vomito e lassativi, ossessionato da intolleranze alimentari inesistenti, non ha bisogno di โ€œrieducazioneโ€ alimentare ma di riprendere contatto con la realtร .


๐—œ๐—ผ ๐—ฟ๐—ถ๐˜๐—ฒ๐—ป๐—ด๐—ผ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐—พ๐˜‚๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ถ ๐—ฑ๐—ถ๐˜€๐˜๐˜‚๐—ฟ๐—ฏ๐—ถ, ๐—ฐ๐—ผ๐—บ๐˜‚๐—ป๐—พ๐˜‚๐—ฒ ๐˜€๐—ถ ๐—ฝ๐—ฟ๐—ฒ๐˜€๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ถ๐—ป๐—ผ, ๐˜€๐—ถ๐—ฎ๐—ป๐—ผ ๐—ณ๐—ผ๐—ฟ๐—บ๐—ฒ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ฑ๐—ฒ๐—น๐—ถ๐—ฟ๐—ถ๐—ผ, che decorrono spesso ben โ€œincapsulate" e misconosciute. Del delirio hanno la caratteristica tipica di essere convinzioni errate, assurde e resistenti a ogni critica. La loro palese assurditร  emerge, perรฒ, solo in alcuni casi, quando, cioรจ, raggiunge gradi estremi o mette in pericolo la vita del paziente. Altrimenti la loro "congruenza" con i valori e le credenze della maggioranza della societร  finisce per occultarne l' aspetto psicopatologico.


๐—–๐—ผ๐—ป ๐—พ๐˜‚๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ถ ๐—บ๐—ฎ๐—น๐—ฎ๐˜๐—ถ, ๐—ฝ๐—ถ๐˜‚ฬ€ ๐—ฎ๐—ป๐—ฐ๐—ผ๐—ฟ๐—ฎ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐—ฐ๐—ผ๐—ป ๐—ฎ๐—น๐˜๐—ฟ๐—ถ, ๐—ฏ๐—ถ๐˜€๐—ผ๐—ด๐—ป๐—ฎ ๐˜€๐—ฒ๐—บ๐—ฝ๐—ฟ๐—ฒ ๐—ฝ๐—ฟ๐—ผ๐—ฐ๐—ฒ๐—ฑ๐—ฒ๐—ฟ๐—ฒ ๐—ฐ๐—ผ๐—ป ๐—ด๐—ฟ๐—ฎ๐—ป๐—ฑ๐—ฒ ๐—ฐ๐—ฎ๐˜‚๐˜๐—ฒ๐—น๐—ฎ, perchรฉ spesso il disturbo alimentare รจ lโ€™ultima barriera prima di profonde depressioni. รˆ importante ribadire questo principio in un momento come lโ€™attuale in cui si parla spesso di disturbi alimentari tra gli adolescenti. Personalmente ho molta poca fiducia nei dati forniti dallโ€™ epidemiologia psichiatrica (per ragioni che ho spiegato altrove): ammesso, tuttavia, che davvero ci sia un incremento di queste patologie tra i giovani, a maggior ragione dovrebbero essere evitati comportamenti superficiali e banali.


๐—–๐˜‚๐—ฟ๐—ฎ๐—ฟ๐—ฒ ๐—พ๐˜‚๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ถ ๐—บ๐—ฎ๐—น๐—ฎ๐˜๐—ถ ๐—ถ๐—บ๐—ฝ๐—น๐—ถ๐—ฐ๐—ฎ ๐˜€๐—ฝ๐—ฒ๐˜€๐˜€๐—ผ ๐˜‚๐—ป ๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ๐—ฐ๐—ผ๐—ฟ๐˜€๐—ผ ๐—น๐˜‚๐—ป๐—ด๐—ผ ๐—ฒ ๐—ณ๐—ฎ๐˜๐—ถ๐—ฐ๐—ผ๐˜€๐—ผ, che si deve basare su un giusto approccio psicofarmacologico e psicoterapeutico combinato. Il paziente, manipolando il proprio corpo, sta mettendo in atto un tentativo di autoguarigione, che deve essere compreso e non deve mai essere aggredito prima di aver capito con cosa possa essere sostituito.





169 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

ใ‚ณใƒกใƒณใƒˆ


bottom of page