top of page
  • Immagine del redattoreEmilio Mordini

Quello che resta dell'epidemia

Aggiornamento: 15 lug 2023


๐—ข๐—ฟ๐—ฎ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐—น๐—ฎ ๐—บ๐—ฎ๐—ฟ๐—ฒ๐—ฎ ๐˜€๐—ถ ๐—ฒฬ€ ๐—ฟ๐—ถ๐˜๐—ถ๐—ฟ๐—ฎ๐˜๐—ฎ, ๐—ถ๐—ป ๐—ฎ๐˜๐˜๐—ฒ๐˜€๐—ฎ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐—ฝ๐—ฟ๐—ถ๐—บ๐—ฎ ๐—ผ ๐—ฝ๐—ผ๐—ถ ๐˜€๐—ถ ๐—ฎ๐—น๐˜‡๐—ถ ๐—น๐—ฎ ๐—ฝ๐—ฟ๐—ผ๐˜€๐˜€๐—ถ๐—บ๐—ฎ, รจ tempo di domandarsi cosa resta dellโ€™epidemia. Non intendo parlare delle polemiche che le vedove del COVID, dallโ€™una o dallโ€™altra parte, si sforzano di tenere accese per salvare un poโ€™ di calore che scaldi ancora i loro cuori e illumini i loro volti. Parlo di quanto resta davvero, ogni giorno, nella vita vostra e mia.


๐—Ÿ๐—ฎ ๐—ฝ๐—ฟ๐—ถ๐—บ๐—ฎ ๐—ฐ๐—ผ๐˜€๐—ฎ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐—ฟ๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ฎ, ๐—น๐—ฎ ๐—ฝ๐—ถ๐˜‚ฬ€ ๐—ถ๐—บ๐—ฝ๐—ผ๐—ฟ๐˜๐—ฎ๐—ป๐˜๐—ฒ ๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ๐—ฐ๐—ต๐—ฒฬ ๐—ฑ๐—ฎ ๐—ฒ๐˜€๐˜€๐—ฎ ๐—ป๐—ฎ๐˜€๐—ฐ๐—ผ๐—ป๐—ผ ๐—น๐—ฒ ๐—ฎ๐—น๐˜๐—ฟ๐—ฒ, รจ stato lโ€™impulso verso una digitalizzazione di tutte le attivitร  umane, in particolar modo quelle connesse al mondo del lavoro, dellโ€™insegnamento, della medicina e della salute, dellโ€™economia. Sono processi che erano giร  in corso ma che, con lโ€™epidemia, hanno subito unโ€™accelerazione impressionante.


๐——๐—ถ๐˜€๐˜๐—ฎ๐—ป๐˜‡๐—ถ๐—ฎ๐—บ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ผ ๐˜€๐—ผ๐—ฐ๐—ถ๐—ฎ๐—น๐—ฒ, ๐—ป๐—ฒ๐—ฐ๐—ฒ๐˜€๐˜€๐—ถ๐˜๐—ฎฬ€ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ฐ๐—ผ๐—บ๐—ฏ๐—ถ๐—ป๐—ฎ๐—ฟ๐—ฒ ๐—ฒ ๐—ฐ๐—ผ๐—ผ๐—ฟ๐—ฑ๐—ถ๐—ป๐—ฎ๐—ฟ๐—ฒ ๐—น๐—ฒ ๐—ถ๐—ป๐—ณ๐—ผ๐—ฟ๐—บ๐—ฎ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ถ ๐˜€๐˜‚ ๐˜‚๐—ป ๐—ฝ๐—ถ๐—ฎ๐—ป๐—ผ ๐—ด๐—น๐—ผ๐—ฏ๐—ฎ๐—น๐—ฒ, dematerializzazione di tutti i rapporti comprese le transazioni monetarie e bancarie, e-commerce hanno trasformato in pochissimi anni il volto del mondo in cui viviamo, generando effetti a cascata: dalla quasi scomparsa delle compagnie aeree low-cost a una crisi sempre piรน grave del commercio di prossimitร  in tutte le sue forme.


๐—Ÿ๐—ฎ ๐˜€๐—ฒ๐—ฐ๐—ผ๐—ป๐—ฑ๐—ฎ ๐—ฐ๐—ผ๐˜€๐—ฎ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐—ฟ๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ฎ ๐—ผ๐—ฟ๐—ถ๐—ด๐—ถ๐—ป๐—ฎ ๐—ฑ๐—ถ๐—ฟ๐—ฒ๐˜๐˜๐—ฎ๐—บ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ฒ ๐—ฑ๐—ฎ๐—น๐—น๐—ฎ ๐—ฝ๐—ฟ๐—ถ๐—บ๐—ฎ. Si tratta di un fenomeno meno evidente ma dagli effetti persino piรน rilevanti. Lโ€™epidemia ha โ€œautorizzatoโ€ i governi e le strutture inter e sovra governative a fare ciรฒ che sino a pochi anni fa era non soltanto proibito ma descritto come incubo โ€œorwellianoโ€: la fusione tra banche date eterogenee. Da anni, gran parte delle informazioni che riguardano i cittadini sono raccolte e conservate in formato elettronico da enti pubblici e privati. Sino allo scoppiare dellโ€™epidemia, queste masse ingenti di informazione erano rigidamente compartimentate: ad esempio, le informazioni generate dalla nostra carta di credito non erano condivise dal sistema sanitario e viceversa, lo stesso accadeva per tutte โ€“ o quasi โ€“ le banche dati. Lโ€™epidemia ha rotto questa rigida separazione e con frequenza via, via maggiore, banche dati diverse hanno accesso alle informazioni piรน disparate e le โ€œfondonoโ€, cioรจ le comparano tra loro per costruire profili di comportamento e di rischio e quindi anche politiche predittive.


๐—ฆ๐—ถ ๐˜๐—ฟ๐—ฎ๐˜๐˜๐—ฎ ๐—ฑ๐—ถ ๐˜‚๐—ป ๐—ฝ๐—ฟ๐—ผ๐—ฐ๐—ฒ๐˜€๐˜€๐—ผ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐—ฒฬ€ ๐˜€๐—ผ๐—น๐—ผ ๐—ฎ๐—ด๐—น๐—ถ ๐—ถ๐—ป๐—ถ๐˜‡๐—ถ ๐—ฒ ๐—บ๐—ผ๐—น๐˜๐—ถ ๐—ผ๐˜€๐˜๐—ฎ๐—ฐ๐—ผ๐—น๐—ถ ๐—น๐—ฒ๐—ด๐—ฎ๐—น๐—ถ ๐˜€๐—ถ ๐—ณ๐—ฟ๐—ฎ๐—ฝ๐—ฝ๐—ผ๐—ป๐—ด๐—ผ๐—ป๐—ผ ๐—ฎ๐—ป๐—ฐ๐—ผ๐—ฟ๐—ฎ ๐—ฎ๐—น ๐˜€๐˜‚๐—ผ ๐—ฟ๐—ฒ๐—ฎ๐—น๐—ถ๐˜‡๐˜‡๐—ฎ๐—ฟ๐˜€๐—ถ, tuttavia quello che veramente conta รจ che stato superato il primo e piรน importante scoglio: lโ€™interoperabilitร . Sino a pochi anni fa le diverse banche dati erano disegnate per essere non interoperabili, cioรจ i dati erano organizzati in modo tale che, anche volendo combinarli, spesso sarebbe stato impossibile. Lโ€™epidemia ha generato una spinta in senso inverso: oggi le banche dati sono quasi tutte disegnate per essere interoperabili. La storia insegna che, ogni qual volta una societร  umana ha sviluppato una determinata capacitร  tecnologica, prima o poi quella capacitร  sarร  usata, magari per cose banali (non si pensi sempre a distopie fantascientifiche) ma con la possibilitร  di cambiare la vita, come la concessione di un credito bancario, il costo di un premio assicurativo, la posizione in una lista di attesa sanitaria.


๐—Ÿ๐—ฎ ๐˜๐—ฒ๐—ฟ๐˜‡๐—ฎ ๐—ฐ๐—ผ๐˜€๐—ฎ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐—ฟ๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ฎ ๐—ฒฬ€ ๐—พ๐˜‚๐—ฒ๐—น๐—น๐—ฎ ๐—ฐ๐—ต๐—ฒ ๐—ฎ ๐—บ๐—ฒ, ๐—ฐ๐—ผ๐—บ๐—ฒ ๐—ฝ๐˜€๐—ถ๐—ฐ๐—ผ๐—ฎ๐—ป๐—ฎ๐—น๐—ถ๐˜€๐˜๐—ฎ ๐—ฒ ๐—ฐ๐—ถ๐˜๐˜๐—ฎ๐—ฑ๐—ถ๐—ป๐—ผ, ๐—ฝ๐—ฟ๐—ฒ๐—ผ๐—ฐ๐—ฐ๐˜‚๐—ฝ๐—ฎ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ฝ๐—ถ๐˜‚ฬ€: lโ€™epidemia ha accelerato il processo giร  in corso di creazione di una โ€œplebe globaleโ€. Chiamo โ€œplebe globaleโ€ la massa complessiva di persone che costituisce oggi il popolo di Internet: quellโ€™universo di esseri umani che - indipendentemente dal luogo dove abitano, dalla cultura da cui provengono, dallโ€™educazione e istruzione ricevuta, dal loro stato sociale ed economico, dalla loro povertร  o ricchezza, dalla loro etร  e professione, dalle loro credenze religiose, politiche, filosofiche โ€“ costruiscono la propria visione del mondo e i propri valori di riferimento quasi unicamente attraverso il world wide web.


๐—ฆ๐—ฐ๐—ฟ๐—ถ๐˜ƒ๐—ฒ๐˜ƒ๐—ฎ ๐—ป๐—ฒ๐—น ๐Ÿญ๐Ÿต๐Ÿด๐Ÿด ๐—๐˜‚๐—น๐—ถ๐—ฎ ๐—ž๐—ฟ๐—ถ๐˜€๐˜๐—ฒ๐˜ƒ๐—ฎ: ยซ๐˜š๐˜ต๐˜ข ๐˜ด๐˜ฐ๐˜ณ๐˜จ๐˜ฆ๐˜ฏ๐˜ฅ๐˜ฐ ๐˜ถ๐˜ฏ๐˜ข ๐˜ค๐˜ฐ๐˜ฎ๐˜ถ๐˜ฏ๐˜ช๐˜ต๐˜ขฬ€ ๐˜ฑ๐˜ข๐˜ณ๐˜ข๐˜ฅ๐˜ฐ๐˜ด๐˜ด๐˜ข๐˜ญ๐˜ฆ ๐˜ง๐˜ข๐˜ต๐˜ต๐˜ข ๐˜ฅ๐˜ช ๐˜ด๐˜ต๐˜ณ๐˜ข๐˜ฏ๐˜ช๐˜ฆ๐˜ณ๐˜ช ๐˜ค๐˜ฉ๐˜ฆ ๐˜ด๐˜ช ๐˜ข๐˜ค๐˜ค๐˜ฆ๐˜ต๐˜ต๐˜ข๐˜ฏ๐˜ฐ ๐˜ฏ๐˜ฆ๐˜ญ๐˜ญ๐˜ข ๐˜ฎ๐˜ช๐˜ด๐˜ถ๐˜ณ๐˜ข ๐˜ช๐˜ฏ ๐˜ค๐˜ถ๐˜ช ๐˜ด๐˜ช ๐˜ณ๐˜ช๐˜ค๐˜ฐ๐˜ฏ๐˜ฐ๐˜ด๐˜ค๐˜ฐ๐˜ฏ๐˜ฐ ๐˜ด๐˜ต๐˜ณ๐˜ข๐˜ฏ๐˜ช๐˜ฆ๐˜ณ๐˜ช ๐˜ข ๐˜ญ๐˜ฐ๐˜ณ๐˜ฐ ๐˜ด๐˜ต๐˜ฆ๐˜ด๐˜ด๐˜ช. ๐˜“๐˜ข ๐˜ด๐˜ฐ๐˜ค๐˜ช๐˜ฆ๐˜ต๐˜ขฬ€ ๐˜ฎ๐˜ถ๐˜ญ๐˜ต๐˜ช๐˜ฏ๐˜ข๐˜ป๐˜ช๐˜ฐ๐˜ฏ๐˜ข๐˜ญ๐˜ฆ ๐˜ด๐˜ข๐˜ณ๐˜ขฬ€ ๐˜ฒ๐˜ถ๐˜ช๐˜ฏ๐˜ฅ๐˜ช ๐˜ช๐˜ญ ๐˜ณ๐˜ช๐˜ด๐˜ถ๐˜ญ๐˜ต๐˜ข๐˜ต๐˜ฐ ๐˜ฅ๐˜ช ๐˜ถ๐˜ฏ ๐˜ช๐˜ฏ๐˜ฅ๐˜ช๐˜ท๐˜ช๐˜ฅ๐˜ถ๐˜ข๐˜ญ๐˜ช๐˜ด๐˜ฎ๐˜ฐ ๐˜ฆ๐˜ด๐˜ต๐˜ณ๐˜ฆ๐˜ฎ๐˜ฐ, ๐˜ฎ๐˜ข ๐˜ค๐˜ฐ๐˜ฏ๐˜ด๐˜ข๐˜ฑ๐˜ฆ๐˜ท๐˜ฐ๐˜ญ๐˜ฆ ๐˜ฅ๐˜ฆ๐˜ญ๐˜ญ๐˜ฆ ๐˜ฑ๐˜ณ๐˜ฐ๐˜ฑ๐˜ณ๐˜ช๐˜ฆ ๐˜ฅ๐˜ฆ๐˜ฃ๐˜ฐ๐˜ญ๐˜ฆ๐˜ป๐˜ป๐˜ฆ ๐˜ฆ ๐˜ฅ๐˜ฆ๐˜ช ๐˜ฑ๐˜ณ๐˜ฐ๐˜ฑ๐˜ณ๐˜ช ๐˜ญ๐˜ช๐˜ฎ๐˜ช๐˜ต๐˜ช, ๐˜ค๐˜ฉ๐˜ฆ ๐˜ค๐˜ฐ๐˜ฏ๐˜ฐ๐˜ด๐˜ค๐˜ฆ ๐˜ด๐˜ฐ๐˜ญ๐˜ฐ ๐˜ค๐˜ฉ๐˜ช ๐˜ฆฬ€ ๐˜ช๐˜ณ๐˜ณ๐˜ช๐˜ฅ๐˜ถ๐˜ค๐˜ช๐˜ฃ๐˜ช๐˜ญ๐˜ฎ๐˜ฆ๐˜ฏ๐˜ต๐˜ฆ ๐˜ฑ๐˜ณ๐˜ฐ๐˜ฏ๐˜ต๐˜ฐ ๐˜ข๐˜ฅ ๐˜ข๐˜ช๐˜ถ๐˜ต๐˜ข๐˜ณ๐˜ฆ ๐˜ฏ๐˜ฆ๐˜ญ๐˜ญ๐˜ข ๐˜ฑ๐˜ณ๐˜ฐ๐˜ฑ๐˜ณ๐˜ช๐˜ข ๐˜ฅ๐˜ฆ๐˜ฃ๐˜ฐ๐˜ญ๐˜ฆ๐˜ป๐˜ป๐˜ข, ๐˜ถ๐˜ฏ๐˜ข ๐˜ฅ๐˜ฆ๐˜ฃ๐˜ฐ๐˜ญ๐˜ฆ๐˜ป๐˜ป๐˜ข ๐˜ช๐˜ญ ๐˜ค๐˜ถ๐˜ช ๐˜ข๐˜ญ๐˜ต๐˜ณ๐˜ฐ ๐˜ฏ๐˜ฐ๐˜ฎ๐˜ฆ ๐˜ฆฬ€ ๐˜ฆ๐˜ด๐˜ต๐˜ณ๐˜ข๐˜ฏ๐˜ฆ๐˜ช๐˜ต๐˜ขฬ€ ๐˜ณ๐˜ข๐˜ฅ๐˜ช๐˜ค๐˜ข๐˜ญ๐˜ฆยป (Etrangers ร  nous-mรชmes, Gallimard, Paris, p.290).


๐—ž๐—ฟ๐—ถ๐˜€๐˜๐—ฒ๐˜ƒ๐—ฎ ๐—ฎ๐˜ƒ๐—ฒ๐˜ƒ๐—ฎ ๐—ฟ๐—ฎ๐—ด๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ฒ ๐—ฒ ๐˜๐—ผ๐—ฟ๐˜๐—ผ ๐—ฎ๐—น ๐˜๐—ฒ๐—บ๐—ฝ๐—ผ ๐˜€๐˜๐—ฒ๐˜€๐˜€๐—ผ. Da un lato รจ vero che รจ nata una comunitร  paradossale di stranieri a sรฉ stessi; dallโ€™altro, perรฒ, la psicoanalista francese sโ€™illudeva pensando a una societร  di individui che riconoscono nella debolezza e sradicamento ciรฒ che li unisce. Al contrario, la societร  multinazionale ha cercato e trovato le sue radici in Google, Facebook, Instagram, TikTok, Twitter e ciรฒ che domani prederร  il loro posto (Chatbotgpt, Tome AI e i loro futuri fratelli).


๐—ฆ๐˜๐—ฟ๐˜‚๐—บ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ผ ๐—ฝ๐—ฟ๐—ถ๐—ป๐—ฐ๐—ถ๐—ฝ๐—ฎ๐—น๐—ฒ ๐—ฑ๐—ถ ๐—พ๐˜‚๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ผ ๐—ฝ๐—ฟ๐—ผ๐—ฐ๐—ฒ๐˜€๐˜€๐—ผ ๐—ฒฬ€ ๐—นโ€™๐—ถ๐—ป๐˜๐—ถ๐—บ๐—ถ๐˜๐—ฎฬ€ ๐—ฐ๐—ผ๐—ป๐—ฑ๐—ถ๐˜ƒ๐—ถ๐˜€๐—ฎ ๐—ฝ๐˜‚๐—ฏ๐—ฏ๐—น๐—ถ๐—ฐ๐—ฎ๐—บ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ฒ che, attraverso il web, viene esibita sul palcoscenico globale. La cosa straordinaria รจ che questo processo non si รจ avvalso di nessuna coercizione ma ha fatto semplicemente leva sullโ€™esibizionismo delle persone e sulla loro ariditร  emotiva. Molte persone, infatti, riescono a illudersi di provare emozioni solo se osservano sรฉ stesse recitarle. Cosรฌ, quanto vi dovrebbe essere di piรน nascosto e teneramente protetto nell'animo umano โ€“ il dolore per una morte, la felicitร  per un amore, la nostalgia per un ricordo โ€“ รจ invece grottescamente esposto online accanto alle trivialitร  piรน ributtanti, a corpi ammiccanti, sghignazzi osceni, insulti ripugnanti.


๐—œ๐—ป ๐—พ๐˜‚๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ผ ๐—บ๐—ผ๐—ฑ๐—ผ ๐˜€๐—ถ ๐—ฒฬ€ ๐—ฐ๐—ฟ๐—ฒ๐—ฎ๐˜๐—ฎ ๐˜‚๐—ป๐—ฎ ๐—บ๐—ฎ๐˜€๐˜€๐—ฎ ๐—ฎ๐—ฏ๐—ฏ๐—ฟ๐˜‚๐˜๐—ถ๐˜๐—ฎ ๐—ฒ ๐—ผ๐—บ๐—ผ๐—น๐—ผ๐—ด๐—ฎ๐˜๐—ฎ ๐—ฑ๐—ฎ๐—น ๐—ฝ๐—ฟ๐—ผ๐—ฝ๐—ฟ๐—ถ๐—ผ ๐˜€๐˜๐—ฒ๐˜€๐˜€๐—ผ ๐—ฐ๐—ผ๐—บ๐—ฝ๐—ผ๐—ฟ๐˜๐—ฎ๐—บ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ผ, una plebe fatta da ๐˜ฌ๐˜ข๐˜ฌ๐˜ฐ๐˜ช ๐˜ฌ๐˜ข๐˜ช ๐˜ข๐˜ช๐˜ด๐˜ค๐˜ฉ๐˜ณ๐˜ฐ๐˜ช, brutti e malvagi. In questa massa ci si puรฒ pure dividere in pro-vax e no-vax, in sostenitori della teoria del gender o difensori della famiglia tradizionale, in coloro che vogliono dare o non dare armi allโ€™Ucraina, a favore o contro la societร  multietnica: quello che conta davvero non รจ cosa si sostiene ma la scelta di farlo online. Mai come in questo caso, il mezzo usato per comunicare รจ il vero messaggio.


๐—˜ฬ€ ๐˜€๐˜๐—ฎ๐˜๐—ฎ ๐—นโ€™๐—ฒ๐—ฝ๐—ถ๐—ฑ๐—ฒ๐—บ๐—ถ๐—ฎ ๐—ฎ ๐—ด๐—ฒ๐—ป๐—ฒ๐—ฟ๐—ฎ๐—ฟ๐—ฒ ๐—พ๐˜‚๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ฎ ๐—บ๐—ฎ๐˜€๐˜€๐—ฎ ๐—ถ๐—ป๐—ณ๐—ผ๐—ฟ๐—บ๐—ฒ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ๐˜€๐—ผ๐—ป๐—ฒ? No, come ho detto lโ€™epidemia ha unicamente accelerato un processo che era giร  in corso. Tuttavia, promuovendo ipocrisia e conformismo, insensibilitร  camuffata da pietร , falsi eroismi e vera codardia, delazione in guisa di solidarietร , lโ€™epidemia ha rotto i residui legami comunitari, sradicato quel poco di bellezza che sopravviveva alla tecnologia e ci ha reso tutti peggiori e piรน brutti. La cosa terribile รจ che nessuno รจ sfuggito a questo destino. Alla plebe globale non si oppone piรน come una volta unโ€™รฉlite superiore per valori, gusti e cultura. Le classi dirigenti oggi non sono diverse dalla massa: hanno le stesse preferenze, le stesse ambizioni, spartiscono la stessa bruttezza e volgaritร , sono solo infinitamente piรน ricche.


๐—ก๐—ผ๐—ป ๐—ฒฬ€ ๐—ณ๐—ฎ๐—ฐ๐—ถ๐—น๐—ฒ ๐˜๐—ฟ๐—ผ๐˜ƒ๐—ฎ๐—ฟ๐—ฒ ๐˜‚๐—ป ๐—บ๐—ผ๐—ฑ๐—ผ ๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ ๐˜€๐—ฏ๐—ฟ๐—ผ๐—ด๐—น๐—ถ๐—ฎ๐—ฟ๐˜€๐—ถ ๐—ฑ๐—ฎ ๐—พ๐˜‚๐—ฒ๐˜€๐˜โ€™๐—ถ๐—ป๐˜๐—ฟ๐—ถ๐—ด๐—ผ che lโ€™epidemia ci ha lasciato. Dal mio punto di vista di psicoanalista, mi sembra che la migliore strada che si possa perseguire sia quella di cercare innanzitutto di โ€œguarireโ€ sรฉ stessi e le persone che ci sono piรน vicine. Ci sono tre raccomandazioni, in particolare, che mi sento di fare.


๐—ฃ๐—ฒ๐—ฟ ๐—ฝ๐—ฟ๐—ถ๐—บ๐—ฎ ๐—ฐ๐—ผ๐˜€๐—ฎ, ๐—บ๐—ถ ๐˜€๐—ฒ๐—บ๐—ฏ๐—ฟ๐—ฎ ๐—ฐ๐—ถ ๐˜€๐—ถ ๐—ฑ๐—ฒ๐—ฏ๐—ฏ๐—ฎ ๐˜๐—ฒ๐—ป๐—ฒ๐—ฟ๐—ฒ ๐˜‚๐—ป ๐—ฝ๐—ผโ€™ ๐—ฝ๐—ถ๐˜‚ฬ€ ๐—ฎ ๐—ฑ๐—ถ๐˜€๐˜๐—ฎ๐—ป๐˜‡๐—ฎ ๐—ฑ๐—ฎ๐—น ๐—บ๐—ผ๐—ป๐—ฑ๐—ผ ๐—ผ๐—ป๐—น๐—ถ๐—ป๐—ฒ, senza ricorrere a scelte troppo drastiche che non si riuscirebbero a rispettare a lungo. Sarebbe giร  sufficiente rinunziare, ogni volta che รจ possibile, alla comunicazione digitale sia nella vita professionale sia in quella privata. Se si รจ insegnante, si cerchi di ridurre al minimo ogni forma di didattica a distanza; se si รจ medico o psicologo si rifiuti di offrire consultazioni (o peggio ancora trattamenti) online; per fare gli auguri alla mamma, le si mandi un bigliettino e si evitino Zoom, Skype, e cosรฌ via.


๐—œ๐—ป ๐˜€๐—ฒ๐—ฐ๐—ผ๐—ป๐—ฑ๐—ผ ๐—น๐˜‚๐—ผ๐—ด๐—ผ, ๐—ฑ๐—ถ ๐—ณ๐—ฟ๐—ผ๐—ป๐˜๐—ฒ ๐—ฎ๐—น ๐—ฐ๐—ผ๐—ป๐˜๐—ฟ๐—ผ๐—น๐—น๐—ผ ๐—ฐ๐—ฟ๐—ฒ๐˜€๐—ฐ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ฒ ๐—ฑ๐—ฒ๐—น๐—น๐—ฒ ๐—ป๐—ผ๐˜€๐˜๐—ฟ๐—ฒ ๐˜ƒ๐—ถ๐˜๐—ฒ, bisognerebbe evitare due reazioni ugualmente patologiche. Innanzitutto, lโ€™ossessione di essere spiati, che รจ spesso espressione del suo opposto, cioรจ di un desiderio di esserlo. Lโ€™umanitร  รจ sempre piรน una massa anonima e indistinta, ma tutti sperano (si illudono) di essere differenti. Mode tra loro diversissime (i tatuaggi, la fluiditร  sessuale, le intolleranze alimentari e cosรฌ via) sono proprio espressione di questa ricerca di una individualitร  perduta. Cosรฌ lโ€™idea di essere spiati dal ๐˜—๐˜ฐ๐˜ต๐˜ฆ๐˜ณ๐˜ฆ puรฒ affascinare perchรฉ ci fa sentire in qualche modo unici. La banale realtร  รจ invece che non siamo di alcun interesse in quanto individui ma solo come appartenenti a determinate categorie.


๐—”๐—น๐—นโ€™๐—ผ๐—ฝ๐—ฝ๐—ผ๐˜€๐˜๐—ผ ๐—ฑ๐—ฒ๐—น๐—นโ€™๐—ฎ๐˜๐˜๐—ฒ๐—ด๐—ด๐—ถ๐—ฎ๐—บ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ผ ๐—ฝ๐—ฎ๐—ฟ๐—ฎ๐—ป๐—ผ๐—ถ๐—ฐ๐—ผ, ๐—ฐโ€™๐—ฒฬ€ ๐—พ๐˜‚๐—ฒ๐—น๐—น๐—ผ ๐—ฑ๐—ฒ๐—น ๐˜€๐—ฒ๐—ฟ๐˜ƒ๐—ผ ๐—ณ๐˜‚๐—ฟ๐—ฏ๐—ผ, cioรจ colui che fa propria la morale di Arlecchino e Leporello. Finge obbedienza al padrone ma, appena รจ sicuro di farla franca, lo deruba e lo inganna. Cosรฌ facendo, perรฒ, ammette di essere e si trasforma definitivamente in servo.


๐—œ๐—ป๐—ณ๐—ถ๐—ป๐—ฒ, ๐—ฐโ€™๐—ฒฬ€ ๐—น๐—ฎ ๐˜๐—ฒ๐—ฟ๐˜‡๐—ฎ ๐—ฟ๐—ฎ๐—ฐ๐—ฐ๐—ผ๐—บ๐—ฎ๐—ป๐—ฑ๐—ฎ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ฒ: ๐—ฒ๐˜ƒ๐—ถ๐˜๐—ฎ๐—ฟ๐—ฒ ๐—ถ๐—ป ๐˜๐˜‚๐˜๐˜๐—ถ ๐—ถ ๐—บ๐—ผ๐—ฑ๐—ถ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ฟ๐—ฒ๐—ป๐—ฑ๐—ฒ๐—ฟ๐—ฒ ๐—ฝ๐˜‚๐—ฏ๐—ฏ๐—น๐—ถ๐—ฐ๐—ฎ ๐—น๐—ฎ ๐—ฝ๐—ฟ๐—ผ๐—ฝ๐—ฟ๐—ถ๐—ฎ ๐—ถ๐—ป๐˜๐—ถ๐—บ๐—ถ๐˜๐—ฎฬ€ e di partecipare a quella degli altri quando lo fanno. Un amore, un dolore, una nostalgia sono oggetti preziosi che non tollerano la sovraesposizione, proprio come certe splendide pitture che rinvennero i primi archeologi nelle tombe etrusche. Esposte dopo millenni alla luce del sole, svanirono quasi completamente in poche ore, lasciando solo un pallido ricordo della loro originaria bellezza.


๐—ฆ๐—ผ๐—ป๐—ผ ๐—ฎ๐—ป๐—ฐ๐—ผ๐—ฟ๐—ฎ ๐—ฝ๐—ผ๐—ฐ๐—ผ ๐—พ๐˜‚๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ฒ ๐—บ๐—ถ๐—ฒ ๐—ฟ๐—ฎ๐—ฐ๐—ฐ๐—ผ๐—บ๐—ฎ๐—ป๐—ฑ๐—ฎ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ถ? Certamente, ma intanto iniziamo.


325 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

ใ‚ณใƒกใƒณใƒˆ


bottom of page